Stanno arrivando! Moto Guzzi V9 Bobber & Roamer

11-Roamer-e-Bobber

Le nuove arrivate del 2016 – V9 Bobber & Roamer

 

La gamma di motociclette Moto Guzzi si amplia con l’arrivo di V9, la custom di media cilindrata totalmente nuova, in due versioni ben distinte per stile e carattere.
V9 Roamer e V9 Bobber sono le easy cruiser dell’Aquila, leggere, facili ed emozionanti costruite, come tutte le Moto Guzzi, a Mandello del Lario.
V9 Roamer raccoglie il testimone lasciato dalla Nevada e si presenta come la custom elegante e universale; V9 bobber rappresenta l’anima audace ed essenziale di V9. Entrambe si distinguono per l’eccezionale qualità dei componenti e per l’elevata cura delle finiture.
Su V9 debutta il nuovo bicilindrico di 850 cc euro 4, dalle inedite caratteristiche di coppia, fluidità e prontezza che contribuiscono a esaltare le doti ciclistiche delle due cruiser italiane: straordinarie come nella tradizione Moto Guzzi.

 

v9_bobber_eicma2015V9: la qualità si tocca con mano
Con così espliciti riferimenti di stile e tecnologia presenti in tutta la storia di Moto Guzzi, le nuove V9 non potevano che essere bellissime, divertenti e sicure. In particolare, il massimo sforzo di Moto Guzzi si è concentrato sulla definizione di un design che valorizzasse le scultoree forme del nuovo bicilindrico 850 made in Mandello. Inoltre la massima attenzione è stata posta alla qualità percepita: V9 Roamer e V9 Bobber sono costruite con una cura eccezionale delle finiture e della componentistica. Un nuovo modo di concepire la motocicletta di media cilindrata. Sfiorando le superfici, il tatto percepisce l’ampio uso di materiali nobili come l’acciaio e l’alluminio, mentre le parti in plastica sono ridotte al minimo indispensabile. Il serbatoio a goccia, in metallo su entrambe le V9, dalla capacità di 15 litri, è rifinito con una pregiata verniciatura su cui è applicato il logo Moto Guzzi, protetto da vernice trasparente. Anche il parafango anteriore e posteriore sono in metallo, come vuole la tradizione custom delle moto di Mandello del Lario fin dagli anni ’70. In leggero alluminio sono realizzati invece i fianchetti laterali, il tappo della benzina e le leve di freno e frizione; perfino i blocchetti elettrici sono in alluminio, così come le pedane forgiate del pilota. I collettori di scarico in acciaio sono protetti da un secondo tubo, il quale, creando un’intercapedine d’aria, contribuisce ad abbassare il calore emanato e a preservare le superfici esterne.
Curatissime sono le finiture delle saldature del nuovo telaio e la qualità della verniciatura dello stesso, così come sono certosini i dettagli che caratterizzano il nuovo bicilindrico trasversale a V di 90°, non solo nelle fusioni, ma anche nella sua tinta nero opaco che esalta i marchi Moto Guzzi fresati sui coperchi delle teste in alluminio. Due motociclette da osservare nell’ intimo dei loro particolari, da toccare con mano e in grado di trasmettere tutta la tradizione e la cultura costruttiva tipica dei migliori manufatti Moto Guzzi.

v9_roamer_eicma2015

 

 

 

 

 

 

 

Moto Guzzi ha presentato inoltre idee di personalizzazione eccezionalmente ricche e diversificate con oltre 120 pezzi di pregiata fattura, tutti quanti omologati e diversamente combinabili tra di loro. Tutto rigorosamente made in Italy, come vuole da sempre la tradizione Moto Guzzi.

Non vi resta che venire a scoprirle…Vi aspettiamo!

Team Guareschi