Moto Guzzi e il Cinema

Cari amici cine-guzzisti questa volta vi stupiremo con un articolo poco tecnico ma tuttavia molto appassionante

Quante volte, durante la visione di un film, vi siete resi conto che quella motocicletta che sfrecciava davanti ai vostri occhi era una Moto Guzzi? Vorremmo proporvi così un elenco di film dove poter ammirare le vostre amate 2 ruote.

Le motociclette nel cinema hanno sempre avuto un ruolo affascinante. Simbolo di libertà ma anche di trasgressione popolano le pellicole di grandi film. Assieme alle moto inglesi, che al cinema la facevano inizialmente un po’ “da padrone”, cominciarono a comparire anche le italiane tra cui ovviamente le Moto Guzzi.

Già nel 1955 In “Don Camillo e l’Onorevole Peppone”, quest’ultimo guida un sidecar Moto Guzzi 500 Sport 14 del 1929”. Poco più tardi, nel 1960 Alberto Sordi guiderà un Falcone ne “Il vigile”, mentre nel film “Il “Il federale” (1961) viene usato un sidecar Moto Guzzi 500 S del ’39.

Tante sono le pellicole prestigiose che si susseguiranno. Qui di seguito vi indichiamo una rassegna di film dove, nello specifico il modello V7, in tutte le sue versioni, compare in tutto il suo fascino…

Il clan dei siciliani (1969) di Henri Verneuil
Sabato, domenica e venerdì (1979) di Castellano e Pipolo, Pasquale Festa Campanile e Sergio Martino
Mani di velluto di Castellano e Pipolo (1979);
L’ultimo treno della notte (1975) di Aldo Lado
Italia a mano armata (1976) diretto da Franco Martinelli;
Il presidente del Borgorosso Football Club (1970) diretto da Luigi Filippo D’amico con Alberto Sordi;
La moglie piu’ bella (1970), diretto da Damiano Damiani
Trastevere, (1971), diretto da Fausto Tozzi
Milano odia: la polizia non può sparare (1974), di Umberto Lenzi
Identikit (1974), di Giuseppe Patroni Griffi
Il fantasma della libertà (1974) di Luis Bunuel
Il gatto mammone (1975), diretto da Nando Cicero
Incredibile viaggio verso l’ignoto (1975) di John Hough
Io sono un autarchico (1976), di e con Nanni Moretti
Cannonball (1976) di Paul Bartel
Sette note in nero (1977), Lucio Fulci
La macchina nera (1977), di Elliot Silverstein
Grazie a Dio è venerdì (1978), di Robert Klane
Ecce Bombo (1978), di e con Nanni Moretti
l Cavaliere elettrico (1979), di Sydney Pollack
L’ingorgo – Una storia impossibile (1979) di Luigi Comencini
Viuuulentemente mia (1982) di Carlo Vanzina
Agente 007: Octopussy – Operazione Piovra (1983)
I predatori dell’anno Omega (1983), di David Worth
Scuola di ladri (1986), di Neri Parenti
Year of the Gun (1991) di John Frankenheimer
Taxisti di notte (1992), di Jim Jarmusch
Caterina va in città (2003), di Paolo Virzi

Un posto speciale al film “Una 44 Magnum per l’ispettore Callaghan” dove il killer protagonista compie i suoi crimini su una Moto Guzzi V7 700: ad oggi uno dei migliori film nel quale è possibile ammirare le nostre V7.

Ovviamente la lista è aperta e qualsiasi vostra integrazione è ben accetta…Buona visione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *